(function(h,o,t,j,a,r){ h.hj=h.hj||function(){(h.hj.q=h.hj.q||[]).push(arguments)}; h._hjSettings={hjid:1530709,hjsv:5}; a=o.getElementsByTagName('head')[0]; r=o.createElement('script');r.async=1; r.src=t+h._hjSettings.hjid+j+h._hjSettings.hjsv; a.appendChild(r); })(window,document,'//static.hotjar.com/c/hotjar-','.js?sv=');
Superbonus 110 risposte Agenzia delle Entrate
SUPERBONUS 110 %: LE RISPOSTE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE
16 Ottobre 2020
Proroga Superbonus 110
SUPERBONUS 110%: LA PROROGA DELLA SCADENZA È NECESSARIA!
21 Ottobre 2020

ASSEVERAZIONE SISMABONUS 110% DOPO IL D.M. 329/2020

L’Asseverazione Sismabonus com’è cambiata dopo la pubblicazione del D.M. 329 del 06/08/2020 di modifica del D.M. 58/2017?

Quali sono le principali novità introdotte dal Decreto 329/2020 nelle asseverazioni necessarie per ottenere la detrazione fiscale al 110% relativa agli interventi “antisismici”?

Dopo aver letto l’articolo guarda anche il video pubblicato sul mio canale YouTube.

Aggiornamento del 16/10/2020: nuovo video “Asseverazione Sismabonus DM 329/2020: dubbi sul modulo B

 

 

D.M. 329 del 06/08/2020 e ASSEVERAZIONE SISMABONUS

 

Il Decreto Ministeriale 329/2020 ha modificato il precedente D.M. 58/2017  “Linee guida per la classificazione del rischio sismico”.

Tale variazione si è resa necessaria per coordinare il Decreto relativo alla classificazione sismica degli edifici con il Decreto Rilancio (D.L. 34/2020, convertito nella Legge 77/2020).

Quindi dopo il DECRETO ASSEVERAZIONE del MISE relativo agli interventi di efficentamento energetico sono state pubblicate anche le Asseverazioni necessarie per ottenere il SISMABONUS 110 %.

 

L’art. 1 del D.M. 329/2020 ha modificato l’art. 3 del D.M. 58/2017 introducendo altri 3 commi (4-bis, 4-ter e 4-quater).

Il comma 4-bis illustra la necessità di avere, da parte dei professionisti che dovranno redigere le asseverazioni di cui all’art.119 del Decreto Rilancio, un’apposita polizza assicurativa.

Il comma 4-ter indica le nuove asseverazioni che dovranno redigere il Direttore dei lavori delle opere strutturali e il Collaudatore.

Il comma 4-quater ricorda che per accedere alla cessione del credito, di cui all’art.121 della Legge 77/2020, si dovranno consegnare le sopracitate asseverazioni al soggetto che apporrà il visto di conformità (art.119 comma 11 D.L. 34/2020).

 

L‘art. 2 del D.M. 329/2020 specifica che l’allegato B del D.M. 58/2017, relativo all’asseverazione sismabonus, è stato sostituito con quello allegato allo stesso DM 329/2020.

 

 

Ti serve una consulenza tecnica? Possiamo farlo anche con una videochiamata contattami ora!

 

 

ASSEVERAZIONE SISMABONUS: ALLEGATI AL DM 329/2020

 

In allegato al D.M. 329/2020 ci sono 4 moduli, scaricabili a questo link, denominati:

  • Allegato B
  • Allegato B-1
  • Allegato B-2
  • Allegato 1-SAL

 

 

ALLEGATO B: Asseverazione del Progettista delle opere strutturali

 

 L’allegato B al D.M. 329/2020 sostituisce il precedente allegato B al D.M.58/2017 ed è il modulo che deve compilare il Progettista delle opere strutturali per asseverare la riduzione del rischio sismico che si otterrà dopo aver eseguito l’intervento.

L’asseverazione del Progettista delle opere strutturali, allegato B, dovrà essere consegnata allo Sportello Unico dell’Edilizia (SUE) contestualmente al deposito del titolo edilizio (S.C.I.A. o Permesso di Costruire) e una copia andrà consegnata al Committente.

Ricordo che nel caso di asseverazione depositata in maniera tardiva l’Agenzia delle Entrate si è già espressa in maniera chiara circa la NON possibilità di usufruire del SISMABONUS (circolare 8 luglio 2020 n. 19/E pagina 277).

 

Nell’asseverazione, tra i dati necessari per la localizzazione dell’edificio oggetto di intervento, bisogna anche indicare la Latitudine e la Longitudine di due spigoli opposti della costruzione.
Evidenzio la necessità di specificare il sistema di riferimento utilizzato: ETRF2000 o WGS85.

 

In questa nuova asseverazione del progettista strutturale non è stato eliminato il riferimento, nello stato post intervento, agli “estremi del Deposito/Autorizzazione al Genio Civile”.

Se la normativa richiede il deposito contestuale dell’asseverazione Sismabonus con il titolo edilizio al SUE come possiamo indicare gli estremi del deposito se ancora non sono in nostro possesso? Forse in qualche Regione si deposita/autorizza prima la pratica sismica poi si deposita il titolo? In Emilia Romagna non è così!

 

 

Novità presenti nel nuovo Allegato B – asseverazione Sismabonus del progettista strutturale

Nella nuova Asseverazione Sismabonus di cui all’Allegato B sono presenti alcune novità:

  • sulla testata dell’Asseverazione è riportato un piccolo schema dove oltre ai dati catastali il progettista deve compilare i codici di riferimento per la Regione, la Provincia e il Comune relativi alla posizione dell’edificio oggetto di intervento;
  • il professionista assevera che è in possesso di adeguata polizza assicurativa;
  • il professionista assevera anche la congruità delle spese sostenute, comprensivo delle spese professionali, indicando il prezzario utilizzato;
  • nello stato di fatto, in caso di intervento di Demolizione e Ricostruzione, NON è necessario eseguire la Relazione Illustrativa dell’attività conoscitiva svolta e dei risultati raggiunti;
  • nella mitigazione del rischio sismico è stata aggiunta la casella “nessuna classe”.

 

 

Aspetti non chiari presenti in questo nuovo allegato B

Un dubbio è quali codici utilizzare per individuare Regione, Provincia e Comune.

 

Per l’attestazione di congruità della spesa necessaria per eseguire l’intervento quale prezzario da scegliere?

In attesa di  chiarimenti, a mio parere, si potrebbe utilizzare il prezzario delle opere pubbliche della Regione Emilia Romagna in quanto è stato già indicato nelle ordinanze emesse nel post terremoto 2012 in Emilia per individuare il contributo ottenibile per la ricostruzione.

Altro dubbio è come attestare la congruità delle spese professionali visto che in Italia non c’è più una regolamentazione in merito a tariffe minime o fisse!!

 

Ulteriore quesito su un caso particolare: se a luglio 2020 un tecnico ha già depositato il titolo edilizio con contestuale Asseverazione redatta utilizzando il precedente allegato B, per usufruire del Sismabonus al 110% dovrà oggi depositare la nuova asseverazione dell’allegato B al D.M. 329/2020 ? In tal caso non sarebbe un asseverazione tardiva?

 

Vedremo se nelle prossime settimane arriveranno dei chiarimenti anche su questi aspetti.

 

SCARICA GRATUITAMENTE LA GUIDA CON I CONSIGLI SU  “COME APRIRE UNA PORTA IN UN MURO PORTANTE!”

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa sulla privacy e do il mio consenso all’utilizzo dei dati personali inseriti nel presente modulo di contatto.

 

ALLEGATO B-1: Asseverazione del Direttore dei Lavori delle opere strutturali

 

L’Allegato B-1 è il modulo con il quale il Direttore dei Lavori delle opere strutturali potrà asseverare la corrispondenza dei lavori al progetto, compreso le eventuali varianti, la congruità delle spese sostenute, l’importo degli Stati di Avanzamento Lavori e la riduzione del rischio sismico ottenuta a seguito dell’intervento eseguito.

L’asseverazione del Direttore dei lavori delle opere strutturali, allegato B-1, dovrà essere consegnata allo Sportello Unico dell’Edilizia (SUE) a conclusione dei lavori e una copia andrà consegnata al Committente.

 

Evidenzio la frase “che l’ammontare dei lavori, eseguiti in conformità al Progetto per la riduzione del rischio sismico della costruzione, sono risultati pari ad € …………………………… e tale somma risulta congrua per il risultato conseguito” contenuta all’interno dell’asseverazione di cui all’Allegato B-1.

Ma cosa si intende per congrua al risultato conseguito?

Aspettiamo un chiarimento dalle istituzioni!

 

 

ALLEGATO B-2: Asseverazione del Collaudatore delle opere strutturali

 

L’Allegato B-2 è il modulo con il quale il Collaudatore delle opere strutturali potrà asseverare la corrispondenza dei lavori al progetto, compreso le eventuali varianti, e la riduzione del rischio sismico ottenuta dopo l’intervento.

L’asseverazione del Collaudatore delle opere strutturali, allegato B-2, dovrà essere consegnata allo Sportello Unico dell’Edilizia (SUE) a conclusione dei lavori e una copia andrà consegnata al Committente.

 

 

Se hai delle crepe in casa io posso aiutarti: guarda come

 

 

ALLEGATO 1-SAL: Attestazione degli Stati di Avanzamento lavori da parte del Direttore dei lavori delle opere strutturali

 

L’Allegato 1-SAL è il modulo con il quale il Direttore dei lavori delle opere strutturali emetterà gli stati di avanzamento lavori, secondo il comma 1bis dell’art.121 del Decreto Rilancio, al fine di usufruire da parte del Committente dell’opzione della Cessione del Credito o dello Sconto in fattura.

 

Il deposito dei SAL redatti dal Direttore dei lavori delle opere strutturali utilizzando l’Allegato 1-SAL, dovranno essere consegnati allo Sportello Unico dell’Edilizia (SUE) a completamento dell’intervento contestualmente all’attestazione relativa all’ultimazione dei lavori, redatta secondo i modelli di cui all’allegato B-1 e, ove previsto il collaudo statico, all’allegato B-2.

Inoltre una copia andrà consegnata al Committente.

 

 

RIEPILOGO ASSEVERAZIONE SISMABONUS

 

Tabella asseverazione Sismabonus

 

 

Se vuoi sapere tutto sul Sismabonus 110% leggi il mio articolo  SISMABONUS 110 %: SI PUÒ INIZIARE!

 

Ti è piaciuto l’articolo? Allora condividilo sui social e con le persone a cui pensi possa interessare!

Vuoi migliorare la resistenza ai terremoti della tua casa?

Contattami subito compilando il modulo 

 

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il tuo messaggio

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *