casa antisismica crolli
CASA ANTISISMICA: cosa significa ?
19 settembre 2018
ristrutturazione bagno
RISTRUTTURARE CASA: EDILIZIA LIBERA, CILA o SCIA ?
26 ottobre 2018

COME APRIRE UN VANO PORTA IN UN MURO PORTANTE:CERCHIATURA OPPURE NO?

CERCHIATURA nuovo vano porta muro portante

Vuoi sapere come aprire un vano porta in un muro portante ?

Prendi un martello pneumatico e comincia a demolire la muratura dove ti serve il passaggio…..aspetta scherzo NON FARLO ! 

 

Premesso che non puoi aprire una porta in un un muro portante da solo, non è il classico “fai da te”, ma devi contattare un tecnico specializzato in progettazione strutturale presente nella tua zona, nella prima parte dell’articolo ti darò alcune indicazioni sul tipo di intervento che è necessario eseguire mentre nella seconda parte parlerò di alcuni casi particolari.

 

Intervento locale per l’apertura di un vano porta in un muro portante

L’apertura di una nuova porta o di una nuova finestra in un muro portante richiede sempre il deposito presso gli enti competenti di una pratica edilizia (normalmente una S.C.I.A.) e di una pratica sismica.

Dal punto di vista strutturale la realizzazione di un’apertura in una parete portante è inquadrato come INTERVENTO LOCALE e richiede la verifica, da parte del progettista strutturale, che la parete oggetto dell’opera dopo la nuova apertura abbia una resistenza migliore e una rigidezza comparabile alla parete nello stato di fatto.

Anche in maniera intuitiva si capisce che se prima ho una parete completamente priva di fori e dopo gli realizzo un buco per una porta  il muro ha meno resistenza e rigidezza quindi, per poter ripristinare quanto eliminato togliendo i mattoni, normalmente dovremo realizzare una CERCHIATURA intorno al nuovo vano porta.

Ma cos’è una CERCHIATURA ? La cerchiatura di solito viene realizzata con dei profilati di acciaio che circondano il buco eseguito nella muratura.

Disegno Cerchiatura nuova porta

Progetto della cerchiatura della nuova porta

Ti spiego anche qual’è la differenza tra un muro portante e un muro divisorio interno dei locali.

Il muro portante può essere realizzato con vari materiali (per esempio cemento armato, laterizio o legno), negli edifici presenti nella nostra zona il materiale più utilizzato è il laterizio.

Per essere classificato portante secondo l’attuale normativa (NTC2018) un mattone deve avere la seguente percentuale di foratura:

foratura mattoni NTC2018

e la muratura portante in laterizio il seguente spessore:

spessore murature portanti NTC2018

 

Il muro divisorio interno dei locali (chiamato anche tramezzo) in laterizio è realizzato con dei mattoni che hanno percentuali di foratura superiori al 55% e normalmente spessore uguale a 10 cm (8 cm di laterizio più 1 cm per parte di intonaco).

mattone semipieno

Mattone semipieno

tramezzo

Tramezzo interno

 

SE VUOI SAPERE QUANDO SCRIVERÒ NUOVI ARTICOLI LASCIAMI LA TUA MAIL  

Cliccando sul pulsante acconsenti al trattamento dei tuoi dati

Apertura di una nuova porta in un muro portante: un caso particolare

Adesso ti illustro un caso particolare che ho dovuto affrontare alcune volte durante la mia attività professionale: ho ricevuto l’incarico da un cliente per la progettazione della cerchiatura intorno alla nuova porta che doveva essere realizzata in un muro portante, ho depositato la pratica sismica con i calcoli e gli elaborati grafici relativi all’intervento da eseguire, ma poi in cantiere non è stato necessario realizzare la cerchiatura……..come mai? Cosa è successo?

Quando si interviene in un appartamento abitato, normalmente, si fanno pochi saggi per evitare troppi disagi agli utilizzatori quindi può capitare, nel momento in cui si comincia a lavorare in cantiere, di trovare delle sorprese che richiedono una modifica del progetto pensato inizialmente.

Per esempio alcuni anni fa mi è capitato che in una parete in muratura apparentemente tutta di spessore 30 cm, dove in fase di indagini preliminari avevo fatto togliere l’intonaco in una piccola porzione del muro trovando la classica tessitura a due teste in mattoni, abbiamo scoperto durante il cantiere che in una zona centrale il muro portante era ad una testa (spessore 15 cm) tamponato con dei forati non portanti per riportare lo spessore totale a 30 cm. Questa ritrovamento chiaramente ha richiesto una modifica al progetto dell’intervento da realizzare.

 

Un caso particolare nel quale alla fine non è stato più necessario realizzare la cerchiatura progettata è il seguente (ti riporto le fasi di lavoro che vengono abitualmente svolte per il progetto di una cerchiatura insieme alla sorpresa trovata durante il cantiere)  :

  • Ricerca presso gli enti preposti di eventuale documentazione del progetto originale dell’edificio e di possibili interventi eseguiti in passato;
  • Rilievo delle strutture della porzione di edificio dove sarà realizzato l’intervento;
  • Progetto (calcoli ed elaborati grafici) della cerchiatura;
  • Deposito pratica sismica presso l’ente preposto;
  • Inizio del cantiere ed eliminazione dell’intonaco della parte di muro dove era in progetto la nuova porta;
  • A questo punto abbiamo trovato la sorpresa……nello stesso punto dove il committente voleva aprire una nuova porta era già presente un vecchio vano porta tamponato con dei forati non portanti.

porta esistente tamponata

In questo caso la variante al progetto depositato chiaramente ha previsto la NON esecuzione della cerchiatura in quanto la demolizione dei forati in laterizio per ripristinare la vecchia porta non modifica sostanzialmente la risposta sismica della parete.

 

Puoi leggere di più sulle cerchiature delle aperture in muri portanti  negli altri due articoli che ho scritto:

  1. DEVI APRIRE UNA PORTA IN UN MURO PORTANTE? ECCO ALCUNI SUGGERIMENTI!
  2. CERCHIATURA PER APRIRE UNA NUOVA PORTA IN UN MURO PORTANTE: fattibilità e procedure

 

Per riassumere quanto detto in precedenza NON sempre è necessario eseguire una cerchiatura intorno alla nuova apertura! Per saperlo rivolgiti ad un tecnico specializzato in progettazione strutturale.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci sono 3 cose che puoi fare per me:

  1-  Condividi questo articolo su  LinkedinFacebook, Twitter  o nel tuo forum abituale 

  2-  Fammi sapere nei commenti  cosa ne pensi dell’argomento e se hai delle cose da chiedere che non ho chiarito nell’articolo

  3-  Iscriviti alla Newsletter così ti potrò tenere aggiornato quando pubblicherò nuovi articoli !

 

vuoi aprire una porta in un muro portante nella zona di Bologna, Ferrara e Modena ? contattami adesso

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COME POSSO AIUTARTI?

contattami adesso